Noleggio imbarcazioni a vela per navigare nell'Arcipelago Toscano
 
Le sette gemme del Tirreno


Quando la Venere tirrenica emerse dalla spuma delle onde, dal diadema che indossava caddero in mare sette gemme, che diventarono magnifiche isole.
Così, secondo la leggenda, nacque l'Arcipelago Toscano, sette isole tra l'Italia e la Corsica incastonate nel blu dell'Alto Tirreno, a cui fa da corona una miriade di isolotti e scogli.
Noleggio barche vela charter
Un arcipelago "anomalo", perché ogni isola è un mondo a sé stante, con il suo carattere, la sua morfologia e la sua storia, anche se dal 1996 un Parco nazionale le accomuna tutte sotto il segno della protezione e della salvaguardia dela mondo naturale.

Da: Coste & Mari d'Italia (2000)

 
Clicca sulle isole dell'Arcipelago per una vacanza a vela con i nostri charters.
 

Il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano.
Il primo passo verso la nascita del Parco nazionale viene mosso, nel 1971, dai ministeri dell'Agricoltura e foreste e della Marina mercantile, che istituiscono la riserva naturale dell'Isola di Montecristo. Quindi, dieci anni dopo, è la Lipu che inizia una campagna di sensibilizzazione per estendere la zona protetta anche a Capraia e nel 1988 il ministro dell'Ambiente Giorgio Ruffolo prevede la creazione del Parco nazionale dell'Isola di Capraia nel documento del Comitato interministeriale per la programmazione economica, estendendo poi le dimensioni del parco all'intero Arcipelago Toscano. La prima perimentazione dell'area protetta (1989-1990) e la legge quadro del 1991 scatenano la reazione, per certi versi non giustificata, degli abitanti delle isole: in effetti la legge prevedeva solo vincoli e limiti alle attività e nessuna programmazione per la promozione dell'area protetta. Solo nel 1996, dopo un susseguirsi di proposte, opposizioni e discussioni, il ministro dell'Ambiente Edo Ronchi sigla il decreto che dà vita al Parco. Il suo perimetro non è ancora definitivo, e a tutt'oggi il Parco comprende interamente le isole di Montecristo, Gorgona, Pianosa, e Giannutri; il 43% dell'isola del Giglio, il 57,7% dell'Elba, l'80% di Capraia e numerosi scogli e isolette. Sotto tutela anche una vasta area di mare, il più grande Parco marino europeo, la cui superficie sfiora i 60.000 ettari.

Dalla sua nascita, il Parco non si è limitato a mettere vincoli e divieti, ma ha agito con azioni concrete e iniziative quali il recupero e la valorizzazione della Grande Traversata Elbana (sentiero escursionistico che va da costa a costa lungo i crinali dell'Elba). Nel settembre del 1998 è stato inserito tra i parchi di rilevanza mondiale dall'IUCN (International Union for Conservation of Nature), l'organizzazione che classifica le aree protette del pianeta.

I DATI DEL PARCO
Superficie 17.887 ettari a terra e 56.776 a mare
Anno di istituzione 1996
Ente gestore Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano
Sede Portoferraio (Livorno)
Regione Toscana
Province Grosseto e Livorno
Comuni Campo nell'Elba, Capoliveri, Marciana Marina, Porto Azzurro, Portoferraio, Rio Marina, Rio nell'Elba, Capraia, Giglio, Livorno.
Comunità Montane Elba e Capraia
 
Tabella con distanze indicative in miglia.
E' il luogo ideale per poter attraccare con i nostri charter a vela noleggiati presso Marina di Salivoli a Piombino.
Google
 
 

Disclaimer | Privacy | Terms & Conditions