La Storia di Montecristo.
Montecristo ovvero l'isola del tesoro. Almeno per Edmond Dantès, il personaggio inventato dal romanziere Alexandre Dumas che, evaso dal carcere dello Chateau d'If e approdato sulle sue coste impervie e rocciose, vi trovò il tesoro che lo trasformò nel Conte di Montecristo e gli permise di vendicarsi dei nemici che lo avevano fatto imprigionare ingiustamente. In realtà un tesoro sembra che ci fosse davvero, nell'antico monastero dei benedettini. In un documento del 1277, infatti, gli abati si impegnavano, all'atto dell'investitura, a difenderlo. E Cosimo I, granduca di Toscana, nel 1549 ordinò alla sua flotta di andarlo a cercare. Si trattava probabilmente dell'insieme degli arredi sacri custoditi dai monaci, gli unici ad abitare l'inospitale isola unitamente agli eremiti, che la sceglievano come dimora proprio per la sua inaccessibilità. Monaci ed eremiti non furono gli unici ad abitarla: il castello sul Monte della Fortezza (645 metri), del quale si possono ammirare i ruderi, fu eretto dagli Appiani, signori di Piombino, per controllare meglio il mare di fronte alla loro città. Ma il vero tesoro dell'isola è rappresentato dal suo patrimonio naturalistico, difeso da una normativa molto attenta e severa che prevede solo visite organizzate in compagnia delle guide del Corpo Forestale e non più di mille visitatori l'anno. Le domande per essere ammessi devono essere indirizzate al Corpo Forestale dello Stato, Ufficio amministrazione ex azienda statale foreste demaniali, via Bicocchi 2, Follonica (per informazioni il telefono è 0566/40019). Le escursioni si aprono in giugno e si chiudono in settembre, ma prima che la domanda sia accolta possono passare anche due anni.
Da: Coste & Mari d'Italia (2000) Affitto barche toscana charter

La Villa reale di Montecristo
Questa è la villa fatta costruire sull'isola nel 1852 da un nobile inglese. Restaurata nel 1890 dal marchese Carlo Ginori, fu poi acquisita da Vittorio Emanuele III (ecco perchè fu definita reale). Oggi è adibita a foresteria per ricercatori universitari.
Dalla penna di Dumas agli scogli di Montecristo
Il romanziere francese Alexandre Dumas, autore del romanzo "Il conte di Montecristo". Nello scenario inospitale dell'isola toscana la sua fantasia ha ambientato le vicende di Edmond Dantès, sfuggito alle patrie galere per approdare a questi aspri lidi.
 
E' il luogo ideale per poter attraccare con i nostri charter a vela noleggiati presso Marina di Salivoli a Piombino.
Google
 
 

Disclaimer | Privacy | Terms & Conditions